©2014 Comune di Cison di Valmarino (TV) - Tutti i diritti riservati

sei in:  Notizie  -  Archivio  -  Trasporto scolastico a.s. 2016/2017
Share |
7 luglio 2016

Trasporto Scolastico a.s. 2016/2017

Linee Guida Trasporto scolastico
Entro il 22 luglio p.v. è necessario che tutti coloro che intendono usufruire del servizio di trasporto scolastico, presentino la domanda alla segreteria del Comune, ed effettuino il versamento della tariffa prevista.
I moduli e le indicazioni su come effettuare il pagamento sono già stati recapitati alle famiglie. Chi non l'avesse ancora ricevuto, è pregato di contattare il Comune al n. 0438 977611.



LINEE GUIDA PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO


ARTICOLO 1 - OGGETTO
Il servizio di trasporto scolastico è un servizio rivolto agli alunni frequentanti la scuola dell’obbligo dell’Istituto Comprensivo “A. Fogazzaro” nei plessi di Cison di Valmarino per la scuola primaria e di Follina per la secondaria di primo grado.
E’ escluso dalle presenti linee guida il servizio di trasporto degli studenti della frazione di Rolle e delle località Zuel di Qua e Zuel di Là.


ARTICOLO 2 - FINALITA’
Detto servizio è finalizzato a concorrere all’effettivo diritto allo studio, per assicurare la frequenza scolastica degli alunni residenti nel Comune di Cison di Valmarino nel corso dell’intero anno scolastico (compresi i periodi di esami per le prove scritte) secondo il calendario stabilito dalle competenti autorità. Il servizio viene sospeso durante le normali chiusure per festività; può essere altresì sospeso in caso di elezioni, maltempo, calamità, emergenze, ecc.
Le presenti Linee Guida disciplinano, in particolare, i comportamenti cui l’utenza - intendendosi per tale sia i genitori, gli esercenti la potestà genitoriale che gli alunni stessi - devono attenersi per assicurare il corretto svolgimento del servizio e a concorrere in forma collaborativa alla sua più appropriata ed efficace effettuazione.


ARTICOLO 3 - BENEFICIARI
Il servizio è rivolto agli studenti frequentanti la scuola primaria di Cison di Valmarino e secondaria di primo grado ubicata a Follina.
Il servizio per la scuola primaria è riservato agli studenti residenti nelle frazioni (esclusa Rolle e sue località).
Il servizio per la scuola secondaria di primo grado è riservato agli studenti residenti nel capoluogo e nelle frazioni (esclusa Rolle e sue località).
Eventuali richieste provenienti da utenti non frazionisti o non residenti nel Comune, saranno accolte solo a condizione che, al fine di soddisfarle, non venga alterato il normale svolgimento del servizio, sia in termini logistici che economici.


ARTICOLO 4 – MODALITA’
All’inizio di ogni anno scolastico l’Ufficio Segreteria comunica ai richiedenti l’accoglimento della apposita domanda e le modalità di erogazione del servizio, alle quali gli utenti sono obbligati ad attenersi con la sottoscrizione della domanda stessa.
Tutti gli studenti saranno muniti di un apposito tesserino personale di riconoscimento con validità quinquennale che dovrà essere esibito all’autista del mezzo per poter accedere allo stesso.
Il servizio di trasporto è assicurato per tutta la durata dell’anno scolastico, secondo gli orari delle attività didattiche comunicati dalla scuola. Nei giorni in cui l’orario scolastico dovesse differire da quello inizialmente stabilito, sarà cura dell’Ufficio comunale, verificare e comunicare alla dirigenza scolastica se esistono le condizioni per garantire comunque lo svolgimento del servizio, sempre che la scuola medesima abbia formulato apposita richiesta almeno 7 (sette) giorni prima della data interessata alla variazione d’orario. In caso di sciopero del personale scolastico, il Dirigente Scolastico dovrà comunicare al Comune, con congruo anticipo, se il servizio debba essere erogato o meno.


ARTICOLO 5 – ISCRIZIONE AL SERVIZIO

La domanda di iscrizione al servizio deve essere sottoscritta da un genitore o da chi esercita la patria potestà e presentata al Comune entro i termini indicati dall’Ufficio preposto. L’iscrizione avrà validità per l’intero anno scolastico, salvo disdetta da comunicare formalmente al Comune. Ad anno scolastico iniziato, verranno accolte domande di nuove iscrizioni solo qualora vi sia ancora disponibilità di posti.
L’iscrizione e la concessione del servizio ai non residenti verrà valutata soltanto dopo che siano state soddisfatte tutte le richieste dei residenti.


ARTICOLO 6 – RINUNCIA O VARIAZIONE

La rinuncia al servizio o la variazione dei dati dichiarati al momento dell’iscrizione dovrà essere tempestivamente comunicata per iscritto al Comune. La rinuncia sarà efficace dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione dell’istanza al protocollo del Comune e sarà valida per tutta la durata dell’anno scolastico. Una nuova richiesta di iscrizione potrà essere accolta solo se al momento della nuova richiesta via siano posti a disposizione.


ARTICOLO 7 – VERSAMENTO DELLA TARIFFA
La fruizione del servizio comporta il pagamento di una tariffa annuale di compartecipazione alla spesa, da parte di tutti gli utenti, residenti e non. Tale tariffa viene stabilita, dalla Giunta Comunale, in coerenza con gli indirizzi del bilancio di previsione, con apposito provvedimento e rimarrà in vigore sino a successiva modifica.
Il pagamento del servizio avviene anticipatamente mediante una delle seguenti modalità:
• in un’unica soluzione al momento della iscrizione;
• in tre rate annuali, la prima coincidente con l’iscrizione al servizio, la seconda entro il mese di dicembre e la terza entro il mese di marzo.
Il pagamento della tariffa è comunque dovuto anche in caso di mancato godimento del servizio conseguente a temporanee assenze.
L’Ufficio comunale preposto provvederà ad inviare alle famiglie l’avviso di pagamento contenente l’importo da corrispondere e la relativa scadenza.


ARTICOLO 8 – RIDUZIONI DELLA TARIFFA
Sono previste le seguenti riduzioni della tariffa stabilita:
- qualora in uno stesso nucleo famigliare fruiscano del servizio due membri, l’importo applicato al secondo utente sarà ridotto del 50% rispetto alla tariffa completa:
- qualora in uno stesso nucleo famigliare fruiscano del servizio tre o più membri, il servizio dal terzo utente in poi sarà gratuito.


ARTICOLO 9 – UTENTI MOROSI
In caso di ritardato pagamento, gli utenti inadempienti saranno sollecitati con un primo avviso scritto. In caso di mancato pagamento entro i termini previsti dal sollecito, si procederà all’iscrizione a ruolo secondo le modalità previste dal D.P.R. 28.01.1988 n. 43 e successive modifiche.
Per i versamenti effettuati oltre la data stabilita si applicheranno gli interessi previsti ai sensi dell’art. 1284 del Codice Civile.


ARTICOLO 10 – COMPORTAMENTO
Gli utenti sono tenuti ad attenersi alle modalità di erogazione del servizio così come comunicate all’inizio dell’anno scolastico. In particolare devono rispettare i punti di fermata e gli orari. Le modifiche degli orari possono essere autorizzate solamente dall’ufficio comunale competente.
Durante il tragitto gli alunni devono comportarsi in modo corretto ed educato nei confronti del conducente e non disturbare i compagni.
Gli alunni devono, in particolare, rimanere seduti per tutto il percorso; solo ad automezzo fermo sono autorizzati ad alzarsi per recarsi ordinatamente all’uscita, avendo cura di non abbandonare gli effetti personali di cui, chi effettua il servizio, non può essere ritenuto responsabile.
Qualora siano arrecati danni all’autobus, i responsabili saranno chiamati a risarcire le spese sostenute per le riparazioni secondo i principi di cui al combinato disposto degli artt. 2043 e 2048 del Codice Civile.


ARTICOLO 11 – DISPOSIZIONI GENERALI PER I GENITORI E GLI ADDETTI AL TRASPORTO
Per garantire un buon servizio, nonché per tutelare la sicurezza dei minori trasportati, addetti al trasporto e genitori o esercenti la potestà genitoriale, dovranno osservare le seguenti disposizioni:
- il ritiro dell’utente alla fermata dovrà essere effettuato dal genitore o da altro adulto dallo stesso delegato. I genitori o esercenti la potestà genitoriale, hanno la possibilità di indicare, con apposita comunicazione scritta, che il figlio/a è in grado di tornare autonomamente all’abitazione, dispensando l’Amministrazione Comunale e l’addetto al trasporto, da ogni responsabilità per fatti dannosi che al minore possano derivare o che possa causare dopo la discesa dallo scuolabus;
- nel caso in cui non risultino presenti alle fermate né genitori o loro delegati, né sia stata comunicata l’autorizzazione al ritorno autonomo del figlio, l’autista avrà cura di trattenere l’alunno sul mezzo o riportarlo al plesso scolastico, informando, in ogni caso, l’Ufficio comunale.


ARTICOLO 12 - SANZIONI
Qualora gli utenti non osservino le disposizioni del presente disciplinare, il Responsabile dell’Ufficio comunale competente adotta progressivamente i seguenti provvedimenti, a seconda della gravità del comportamento:
a) richiamo verbale
b) avviso formale ai genitori o all’esercente la potestà genitoriale, del comportamento scorretto del pro-
prio figlio
c) sospensione temporanea dal servizio
d) sospensione definitiva dal servizio
Il provvedimento che dispone la sospensione deve essere notificato, almeno 7 giorni prima dell’inizio della sospensione, ai genitori dell’alunno o chi per loro esercita la potestà genitoriale ed al soggetto che gestisce il trasporto.
Il provvedimento di sospensione non comporta alcun rimborso della tariffa del servizio.
E’ facoltà della Amministrazione Comunale rifiutare la domanda di iscrizione eventualmente presentata da coloro ai quali è stata applicata la sanzione di cui alla precedente lettera d).


ARTICOLO 13 - RESPONSABILITA’
I genitori o gli esercenti la potestà genitoriale sono responsabili dei danni arrecati dagli alunni al mezzo e sono tenuti a risarcirli.
Gli stessi, sottoscrivendo la domanda di adesione al servizio, sollevano l’Amministrazione Comunale da ogni responsabilità per ciò che concerne gli avvenimenti che precedono o seguono la salita o la discesa dall’autobus.
Al fine di salvaguardare l’incolumità dei trasportati, in caso di neve, ghiaccio e condizioni di impercorribilità o pericolosità delle strade, l’Amministrazione Comunale potrà stabilire temporanee modifiche del percorso che possono portare alla soppressione di talune fermate o, in casi eccezionali, alla temporanea sospensione del servizio.


ARTICOLO 14 – DATI PERSONALI E SENSIBILI
L’Amministrazione Comunale utilizzerà i dati personali e sensibili degli utenti, ai sensi del D.lgs. n. 196 del 30.06.2003 e successive modifiche ed integrazioni, ad esclusivi fini istituzionali ed in relazione all’organizzazione del servizio di trasporto scolastico.
Per i suddetti fini i dati verranno trasmessi anche alla Ditta appaltatrice del servizio, ai sensi della normativa vigente in materia.
Ai genitori ed agli esercenti la potestà genitoriale, al momento della presentazione della domanda di fruizione del servizio, verrà fornita l’informativa di cui alla normativa vigente in materia di trattamento dati.


ARTICOLO 15 - DISPOSIZIONI FINALI E TRANSITORIE
Per quanto non espressamente previsto dalle presenti linee guida si fa riferimento – per quanto applicabili – alle norme statali, regionali e comunali vigenti.


ARTICOLO 16 - VIGENZA

Le presenti linee guida entreranno in vigore dal 01/01/2012.